L'Associazione Cooperatori

È uno dei gruppi della Famiglia salesiana e aderisce ai valori specifici della sua condizione secolare, con una identità e autonomia proprie di ogni gruppo. Vive in particolare rapporto di comunione con la Società salesiana. 
I Salesiani Cooperatori intendono vivere il Vangelo secondo il modello di San Giovanni Bosco. Sono nati dall'invito a "cooperare" alla sua missione di salvezza dei giovani, soprattutto di quelli poveri e abbandonati, che fin dalle prime origini il Santo rivolse a laici, uomini e donne, e ai membri del clero diocesano.
Secondo il pensiero di Don Bosco il Cooperatore realizza il suo apostolato negli impegni quotidiani, attuando l'ideale evangelico dell'amore a Dio e al prossimo. Animato dallo spirito salesiano e portando ovunque un'attenzione privilegiata alla gioventù bisognosa. 
Ambiti di impegno del Cooperatore sono principalmente la famiglia, l'ambiente di lavoro, la realtà sociale. 
L'attività del Cooperatore si svolge soprattutto laddove la sua condizione secolare gli offre maggiori possibilità di inserimento: 

 

  • in quelle civili, culturali, socio-economiche e politiche, in particolare quando incidono fortemente sull'educazione della gioventù e sulla vita delle famiglie;

  • in quelle ecclesiali, offrendo responsabilmente la collaborazione "ai vescovi e ai parroci" specialmente nelle comunità parrocchiali;

  • in quelle animate dai Salesiani di Don Bosco, dalle Figlie di Maria Ausiliatrice o da altri Gruppi della Famiglia salesiana, specialmente negli oratori, nei centri giovanili e nella scuola.

Una "mamma"
per l'Oratorio

Margherita Occhiena nacque il 1° aprile 1788 a Capriglio (Asti). Era una ragazza dal carattere forte: capace di dire "no" di fronte alle occasioni da evitare, e di dire "sì" quando c'era da fare qualche sacrificio. Non ricevette un'istruzione perché a quei tempi alle bambine non si insegnava neppure a leggere e a scrivere. Crebbe lavorando nei campi, aiutando per quanto poteva la sua famiglia. Visse un'infanzia e un'adolescenza felice...

Leggi avanti

Il Laboratorio "Mamma Margherita"

Visitando gli ampi spazi elegantemente ammodernati o creati a nuovo negli edifici dell'Istituto, si finisce nella zona seminterrato dove un portoncino reca la scritta: "LABORATORATORIO MAMMA MARGHERITA".
Si tratta di un ampio locale con un lungo tavolo, numerose macchine da cucire, armadi. In questa stanza vengono confezionati capi di maglieria e di oggettistica varia per l'importante mostra annuale organizzata a beneficio esclusivo delle Missioni Salesiane.
Qui s'incontrano settimanalmente i "Salesiani Cooperatori", uno dei 28 gruppi della Famiglia Salesiana ideata da Don Bosco e che si rifanno, ciascuno con caratteristiche proprie, alla sua spiritualità. Sono laici che vivono il Vangelo nel mondo secondo lo spirito del Fondatore, e portano avanti l'ardua opera di educazione cristiana della gioventù all'interno dell'Istituto e nelle lontane terre di Missione.
Il gruppo è guidato da una coordinatrice ed assistito spiritualmente da un salesiano. Sono svariate le iniziative giovanili alle quali contribuisce gioiosamente e validamente, talvolta anche con l'aiuto di alcune simpatizzanti (conduzione del bar interno alla scuola, preparazione dei costumi per il teatro dei ragazzi, attività di cucina nelle numerose giornate di festa e durante le settimane di studio e di esercizi spirituali fuori sede...).
Chiunque voglia conoscere meglio l'atmosfera di serena cordialità che caratterizza gli incontri del gruppo e avvicinarsi alle sue attività, può fare visita al laboratorio ogni venerdì pomeriggio. Sarà il benvenuto.

  • Course duration:
  • Study level:

 

Istituto Rainerum 
 

Piazza Domenicani, 15 - 39100 Bolzano

Email: info@rainerum.it

Telefono: 0471/972283

Fax: 0471/981593

Newsletter