COMUNITA' EDUCATIVA E PASTORALE

La Comunità educativa e pastorale (=CEP), è composta dai ragazzi e dai giovani, dagli adulti (genitori ed educatori) e dalla comunità salesiana, tutti questi soggetti sono coinvolti in uno stile di famiglia, fino a poter diventare un’esperienza di Chiesa, rivelatrice del disegno di Dio.

Ogni membro della comunità porta la sua esperienza e il modello di vita. La comunità salesiana accoglie e suscita collaborazione e offre la possibilità di conoscere e approfondire lo spirito salesiano e la pratica del Sistema Preventivo di don Bosco.

Essa è soprattutto un’esperienza di comunione e di corresponsabilità. Costruire la comunità educativa pastorale significa riuscire a coinvolgere direttamente tutti i membri e a renderli corresponsabili dell’esperienza educativa e della formazione cristiana. Non è impresa facile, ma è molto fruttuosa per l'educazione.

La corresponsabilità, che si esprime nel dialogo, nel lavoro d’équipe, nell’organizzazione di strutture e organismi adeguati e nella ricerca di risorse economiche, è da promuovere a tutti i livelli.

Alla base di questo modo di intendere la missione salesiana c’è la profonda convinzione che nella Chiesa e in ogni parte di essa l’unico e autentico soggetto educativo-evangelizzatore è una comunione fatta di persone che hanno una vocazione diversa e dove ciascuno contribuisce a portare la sua testimonianza vitale.

 

Il Consiglio della Comunità Educativa e Pastorale

È un nucleo di persone, salesiani e laici, che realizzano e verificano il Progetto Educativo e Pastorale Salesiano (=PEPS), si formano insieme, vivono l'animazione e la corresponsabilità dell'opera educativa. Si fanno porta voce di tutte le esigenze e le ricchezze della comunità.

Oltre alle figure essenziali salesiane nel Consiglio della CEP ci sono alcuni laici, motivati e in forte sintonia con la mission e vision salesiana.

Il Consiglio della CEP si incontra con regolarità (almeno ogni quindici giorni) per la gestione ordinaria dell’attività educativa-pastorale.

 

Nel Consiglio della CEP ci sono:

  1. Don Ivan Ghidina (direttore)
  2. Don Daniele Ercoli (vice direttore e Coordinatore Pastorale)
  3. Prof. Stefano Monfalcon (Coordinatore educativo e didattico)
  4. Prof. Maddalena Angeli (Vice Coordinatrice educativo-didattico)
  5. Prof. Andrea Zeni (docente)

 

Altri organi Collegiali

 

Consulta degli studenti

Nelle due scuole secondarie di secondo grado (Liceo e ITT), ogni classe ha il diritto di essere rappresentata, nei Consigli di classe, da due suoi componenti eletti dai compagni.

Essi:

  • si fanno portavoce dei problemi e delle esigenze della propria classe nei confronti dei singoli docenti;
  • collaborano con gli insegnanti della propria classe con il coordinatore per dare coesione alla classe corso e per proporre e realizzare le attività didattiche (lezioni, gite, uscite culturali, visite tecniche, iniziative scolastiche varie, etc.) ed extra didattiche (gruppo classe, ritiri, momenti formativi, etc.);
  • assicurano la loro presenza ai Consigli di classe; in tale occasione intervengono esponendo eventuali esigenze, proposte o problemi emersi nell’assemblea di classe, discutendole con i docenti e i rappresentanti dei genitori;
  • richiedono, organizzano e guidano l’assemblea di classe; riferiscono tempestivamente e puntualmente gli argomenti trattati e le decisioni prese nell’assemblea al Coordinatore di classe, redigendo un verbale che viene esposto all’albo della classe. Eventualmente comunicano di persona quanto emerso ai docenti interessati.

 

Nella consulta degli studenti vengono discusse le proposte degli studenti. Essa è convocata e presieduta almeno bimestralmente dal Coordinatore Pastorale in accordo con il Coordinatore Educativo Didattico e in collaborazione con l’Equipe Pastorale.

 

 

Consiglio di Istituto

Nelle scuole secondarie di secondo grado il Consiglio d’Istituto esplica funzioni di stimolo e di verifica nel campo delle problematiche e delle metodologie dell’educazione.

 

Esso è composto dal Direttore - che ne è il presidente -, il Coordinatore Educativo-Didattico (che lo presiede), il Coordinatore Pastorale, l’Economo, i rappresentanti eletti dei docenti, dei genitori e degli alunni. Il Consiglio di Istituto, fatte salve le competenze del collegio dei docenti e del Consiglio di classe, viene informato riguardo alle seguenti materia, potendo esercitare una funzione consultiva:

 

  • adozione del regolamento interno dell’Istituto;
  • adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze locali;
  • criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche ed extrascolastiche, con particolare riguardo alle libere attività complementari, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;
  • partecipazione ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo;
  • criteri generali relativi all’adattamento dell’orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche;
  • andamento economico della scuola, interventi effettuati a livello di edilizia scolastica, sicurezza, innovazione tecnologica, gestione amministrativa, formazione del personale ausiliario ed ogni altro aspetto che possa illustrare lo sforzo posto in essere per garantire il buon andamento delle attività.

 

Esso è composto da:

Ghidina don Ivan

Direttore

Ercoli don Daniele

Vicario del direttore e coordinatore pastorale

Orlandi sig.ra Monica

Amministratrice

Monfalcon prof. Stefano

Coordinatore educativo-didattico

Angeli prof. Maddalena

Vice coordinatrice e rappresentante dei docenti

Bertotto prof. Bruno

Rappresentante dei docenti

Michela Tagliari, Paolo Felici, Serena Cavada

Rappresentanti dei genitori

CEP
CEP

Istituto Salesiano Maria Ausiliatrice Rainerum Salesiani Don Bosco
P.zza Domenicani, 15 - 39100 Bolzano
C.F. E P.IVA 00344100227

Copyright © Rainerum 2020 | Realizzato da Staff ICT per conto di Consorzi SDB

Privacy Policy